Clotherapy

La prima collezione moda che NANA’E’EL by Nanaaleo propone, presentata al pubblico per la prima volta durante AltaRomaModa 2011, si chiama “Clotherapy”, terapia del vestire.
L’abito che indossiamo non manifesta solo bellezza esteriore, ma acquista un valore più profondo, che va all’interno del vestito stesso.

In un momento storico in cui ogni giorno dobbiamo fare sempre di più i conti con i problemi ambientali, l’inquinamento del pianeta, la nostra salute, non possiamo non considerare ogni aspetto della nostra società, in funzione di un cambiamento vitale per la natura e per noi stessi.
È per questo che la base di questa collezione sta nella scelta dei tessuti e dei colori, tutti biologici, ecologici e naturali.

Non è certamente la prima volta che si parla di ecologia e biologico nel campo della moda, ma credo bisogna diffondere sempre più consapevolezza rispetto a questo argomento, visto che passiamo la maggior parte del nostro tempo vestiti!
Come reagiremmo se sapessimo che i tessuti che indossiamo derivano dal petrolio, e che i coloranti usati per i vestiti che sono a contatto con la nostra pelle, contengono nichel, altre metalli pesanti e sostanze tossiche? Questo è il secolo delle allergie e delle intolleranze, ci siamo chiesti il perché? Perché tutto ciò con cui siamo in contatto, dall’aria che respiriamo a quello che mangiamo, ai cosmetici che quotidianamente usiamo, contiene sostanze tossiche per il nostro organismo. In questo elenco non è da escludere l’abbigliamento, e finalmente anche ricerche scientifiche cominciamo a diffondersi riguardo a questo tema, considerando l’abbigliamento come una ulteriore possibile causa di intossicazione.

L’impatto che un abito può avere sulla persona è molto più di quello che spesso si pensa.

NANA’E’EL by Nanaaleo propone alla donna un modo di vestire divertente e colorato, per sentirsi meglio nei propri vestiti, sapendo che l’energia che essi emanano, non solo non ci fa del male, ma anzi ci aiuta! Che un abito non è la cosa più superficiale che mostriamo, ma che è profondo e vivo, ancor più quando si fonde con la nostra persona.